Cervello
DSC_6773
DSC_6890
DSC_6741
DSC_6875
Copi-3-3
DSC_6838
DSC_6782
DSC_6749
DSC_5346
DSC_6870
DSC_5374
DSC_0061-1
DSC_6825
DSC_6795
DSC_6780
DSC_6796
DSC_6736
DSC_0056-1
DSC_5343
DSC_6837
DSC_2809 - Copia
DSC_6867
DSC_5353
DSC_6779
DSC_6826
DSC_6888
DSC_2804 - Copia
DSC_5373
DSC_5386
DSC_6768
DSC_6889
DSC_6789
DSC_6804
DSC_5387
DSC_2714 - Copia
DSC_6743
DSC_6770
DSC_6792
DSC_6887
xi international symposium05 YouMed International

salute in comune

La Fondazione Giorgio Brunelli e il Comune di Brescia, promuovono un ciclo di incontri di approfondimento medico-scientifico e culturale nel campo delle diverse forme di disabilità e loro cure innovative a favore della popolazione bresciana. Gli incontri sono organizzati e condotti dalla Dott. Luisa Monini.

Il programma prevede:

Primo Ciclo di 7 incontri da Febbraio 2018 a Agosto 2018 sui seguenti temi:

19 Febbraio
Prevenzione è Salute
19 Marzo
Difendere i Diritti delle Donne affette da Disabilità fisica e psichica, contro ogni forma di violenza.
16 Aprile
Le popolazioni svantaggiate e l’accesso alle cure (link)
21 Maggio
Sui Diritti dell’Infanzia e dell’ Adolescenza
18 Giugno
Chi Ama Dona
16 Luglio
Malattie Rare. Lavorare con la disabilità cronica
6 Agosto
Vecchie e Nuove Dipendenze

A translation science journal

After many years of multidisciplinary  neuroscientific research all over the world, at last the work on "the new aspects of central plasticity concepts for human reconstructive surgery in spinal cord lesions", was published on the Journal of Neurology & Neurophysiology.
The Giorgio Brunelli Foundation wishes to thank all the esteemed colleagues for the great result obtained, in particular prof. Klaus von Wild who, together with prof. Rita Levi Montalcini, has believed from the start in this research.


https://www.omicsonline.org/open-access/new-aspects-of-graftinduced-central-plasticity-and-neuroregeneration-att-10-in-a-rat-model-2155-9562-1000450.pd

  • 5X1000
    5X1000

      IL CODICE FISCALE DELLA 'FONDAZIONE GIORGIO BRUNELLI' PER IL TUO 5X1000 E': 03472380173

  • Prof. Pierfranco Spano

    Carissimi Membri del CdA della Fondazione Giorgio Brunelli

    E’ con sommo dolore che vi comunichiamo la scomparsa di un carissimo amico con il quale abbiamo percorso un lungo tratto di strada nella ricerca e nella vita.

    Il prof. Pierfranco Spano, professore emerito dell’ Università degli Studi di Brescia, ci ha lasciato pochi giorni fa; da qualche tempo soffriva di un male che oggi le moderne terapie riescono a controllare bene. Ma sino ad un certo punto però ed è stato cosi che Pierfranco non è più tra noi.

    Difficile parlare di Scienza in questi momenti e degli enormi contributi che il prof. Spano vi ha apportato soprattutto nel campo delle Neroscienze. Mi vengono piuttosto in mente i momenti belli che abbiamo trascorso insieme facendoci compagnia la sera, qui ai Campiani, mangiando del buon cibo e bevendo del buon vino. Luisa preparava la tavola con cura particolare perche conosceva l’ amore per il bello di Pierfranco. Ed erano serate a tre assolutamente serene e piacevoli. Era un piacere ascoltarlo, parlava di tutto; i suoi riferimenti storici erano sempre puntualissimi e completi: quasi una sfida a chi tra noi avesse più memoria. Ma lui vinceva sempre, aveva sempre un asso nella manica. E parlando di Asso nella Manica, mi vengono in mente le numerose trasmissioni televisive di divulgazione scientifica registrate a Teletutto con lui e con la prof.Rita Levi Montalcini; tra queste l’ Asso nella manica a brandelli , titolo di un libro del Nobel che si ispirava a versi di W.B.Yeats " L'anziano non è che un relitto umano, un abito a brandelli appeso ad un bastone a meno che l'anima non batta le mani e canti e canti sempre più forte per ogni brandello del suo animo mortale". Questo pensiero del poeta irlandese è dedicato all' invecchiamento cerebrale dove l'asso è rappresentato dalle capacità raziocinanti coltivate per l'intera esistenza, le sole in grado di trasformare la vecchiaia in un periodo non meno sereno e produttivo delle fasi precedenti della vita. Pierfranco Spano è sempre stato attivo sino all’ ultimo momento e risalgono a soli pochi mesi orsono due grandi riconoscimenti conferitigli dalla Fondazione Camillo Giolgi e dalla Società Italiana di Farmacologia per il grande contributo che con la sua ricerca ha dato alla comprensione delle basi molecolari del morbo di Parkinson, aprendo nuove frontiere per la sua cura e per quella delle malattie neurodegenerative in genere. Comunque il suo lavoro non finirà con lui perchè Pierfranco ha lasciato una grande eredità scientifica a tutti gli allievi che oggi occupano posizioni di rilievo nella ricerca biomedica in Italia, in Europa e negli USA. Noi abbiamo perso un gran consigliere: lui anticipava, prevedeva, individuava e ci guidava in scelte anche difficili sia per quanto riguardava la ricerca scientifica che per il governo della Fondazione stessa. Ci mancherà davvero moltissimo come scienziato e come uomo. PierFranco donava a tutti la parte più nobile di sé, sempre con un sorriso, sempre con un modo di fare discreto, mai impositivo. Lo scienziato amava la vita e la vita continuerà ad amarlo attraverso i doni che lui ha elargito a tutti. “Un signore della scienza, un grande maestro di vita, un uomo attento all’ innovazione ma che ci ha insegnato ad amare il passato per costruire un futuro migliore” così Maurizio Memo con profonda commozione ama ricordare il Maestro di Vita e di Scienza. Ci uniamo a lui e ringraziamo Pierfranco per tutto quanto ha donato a noi e alla comunità scientifica nazionale ed internazionale.

  • Iniziativa di crowdfunding

    Caro Amico,
    la Ricerca si basa sostanzialmente sulla possibilità di condividere i risultati ottenuti per migliorare la qualità di vita delle persone. Questo vuole essere il nostro 10° Symposium di ottobre 2018.
    Quindi, amici della Fondazione, alla fine di Febbraio lanceremo un'iniziativa di Crowdfunding utilizzando la piattaforma www.retedeldono.com per consentire a tutti di accedere al Symposium sia in modo tradizionale e multimediale, utilizzando strumenti all’avanguardia.
    La sfida è complessa e richiede nuove risorse per avere con noi i Migliori. Vi chiediamo di sostenerci ancora una volta.
    Invia la tua disponibilità a collaborare con noi a giorgiobrunellifondazione@gmail.com.

    Aiutaci ad Aiutare

    giorgiobrunellifondazione@gmail.com

News

  • 06 Dic
    SALUTE IN COMUNE

    PROGETTO DI INFORMAZIONE, FORMAZIONE E DIVULGAZIONE SU TEMATICHE DI GRANDE ATTUALITA’ RIGUARDANTI LA SALUTE DEI CITTADINI

    La Fondazione Giorgio Brunelli, con il supporto incondizionato del Comune di Brescia, ha pianificato per il 2018 la realizzazione di un ciclo di conferenze dedicato all’approfondimento di tematiche socio-sanitarie che abbracciano salute, ricerche di frontiera, ambiente, avanzamenti tecnologici e trasferimento tecnologico, al fine di mantenere sempre vivo l’interesse della popolazione sui tanti problemi che affliggono la salute psico-fisica delle persone più fragili tra noi; vale a dire le persone anziane e quelle affette da diverse forme di disabilità e da disagio sociale.

    Gli incontri, rivolti alla popolazione bresciana, si terranno in Comune presso la sala dei Giudici del Palazzo della Loggia di Brescia ed avranno cadenza mensile a cominciare dalla seconda metà di Febbraio sino alla seconda età di Agosto. L’ iniziativa è di particolare importanza sia per gli argomenti trattati che per la diffusione che avrà sul territorio anche attraverso UGIS-Unione giornalisti italiani scientifici e Fast-Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, riconosciuta come Ente di formazione per l’organizzazione di eventi con erogazione di crediti formativi professionali dall’Ordine nazionale dei giornalisti.( La comunicazione utilizza i siti di Ugis e Fast, invii mirati, pubblicazione sulla piattaforma S.I.Ge:F. alla quale sono registrati 79mila giornalisti professionisti o pubblicisti).

    La Fondazione Brunelli nasce 30 anni orsono con lo scopo di promuovere la Ricerca Scientifica nel campo delle Neuroscienze, con particolare riguardo agli studi sulla neuro-riparazione e neuro-rigenerazione del midollo spinale al fine di aprire nuovi orizzonti di cura, e di speranza, alle persone affette da para e tetraplegia. La Fondazione ha sempre affiancato alla ricerca di base e clinica la formazione e la divulgazione scientifica, promuovendo Corsi e Congressi internazionali con la partecipazione di scienziati provenienti da tutto il mondo e Premi Nobel.

    Organo di informazione e divulgazione è il periodico trimestrale “Raggi di Luce”  nella versione cartacea e on-line.

    In quest’ottica di informazione, sensibilizzazione e promozione della salute delle persone affette da differenti forme di disagio e/o disabilità, si colloca il ciclo d’incontri aperti alla popolazione bresciana.

    PROGETTO DI INFORMAZIONE, FORMAZIONE E DIVULGAZIONE SU TEMATICHE DI GRANDE ATTUALITA’ RIGUARDANTI LA SALUTE DEI CITTADINI

    La Fondazione Giorgio Brunelli, con il supporto incondizionato del Comune di Brescia, ha pianificato per il 2018 la realizzazione di un ciclo di conferenze dedicato all’approfondimento di tematiche socio-sanitarie che abbracciano salute, ricerche di frontiera, ambiente, avanzamenti tecnologici e trasferimento tecnologico, al fine di mantenere sempre vivo l’interesse della popolazione sui tanti problemi che affliggono la salute psico-fisica delle persone più fragili tra noi; vale a dire le persone anziane e quelle affette da diverse forme di disabilità e da disagio sociale.

    Gli incontri, rivolti alla popolazione bresciana, si terranno in Comune presso la sala dei Giudici del Palazzo della Loggia di Brescia ed avranno cadenza mensile a cominciare dalla seconda metà di Febbraio sino alla seconda età di Agosto. L’ iniziativa è di particolare importanza sia per gli argomenti trattati che per la diffusione che avrà sul territorio anche attraverso UGIS-Unione giornalisti italiani scientifici e Fast-Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, riconosciuta come Ente di formazione per l’organizzazione di eventi con erogazione di crediti formativi professionali dall’Ordine nazionale dei giornalisti.( La comunicazione utilizza i siti di Ugis e Fast, invii mirati, pubblicazione sulla piattaforma S.I.Ge:F. alla quale sono registrati 79mila giornalisti professionisti o pubblicisti).
    La Fondazione Brunelli nasce 30 anni orsono con lo scopo di promuovere la
    Ricerca Scientifica nel campo delle Neuroscienze, con particolare riguardo agli studi sulla neuro-riparazione e neuro-rigenerazione del midollo spinale al fine di aprire nuovi orizzonti di cura, e di speranza, alle persone affette da para e tetraplegia. La Fondazione ha sempre affiancato alla ricerca di base e clinica la formazione e la divulgazione scientifica, promuovendo Corsi e Congressi internazionali con la partecipazione di scienziati provenienti da tutto il mondo e Premi Nobel.

    Organo di informazione e divulgazione è il periodico trimestrale “Raggi di Luce”  nella versione cartacea e on-line.

    In quest’ottica di informazione, sensibilizzazione e promozione della
    salute delle persone affette da differenti forme di disagio e/o disabilità, si colloca il ciclo d’incontri aperti alla popolazione bresciana.



    Finalità del progetto:
    Informare, formare, divulgare e sensibilizzare la popolazione a tematiche inerenti le diverse forme di disagio fisico e psichico, ivi incluse le persone affette da disabilità e quelle portatrici di cronicità.

View All

Please accept the privacy policy View policy